I Resistenti, con il Sud

Aldo D’Andrea – IdV – Irpinia bene comune: “Evitare che l’emergenza venga vissuta in solitudine”

Posted by Staff su giugno 4, 2012

                                                                                                                                                                                                                                                         

“Evitare che l’emergenza venga vissuta in solitudine”

 

 Gli effetti della grave crisi attuale, economici, culturali e di costume, impongono al Paese e alla nostra Irpinia scelte ponderate e comportamenti ineccepibili.

La dimensione sempre più periferica che l’Irpinia sta assumendo, di fatto annulla i tentativi e gli sforzi di sottrarre la nostra Provincia al processo di marginalizzazione e di desertificazione verso cui, invece, la si sta colpevolmente e inesorabilmente avviando, negandole quel ruolo fecondo “di terra di mezzo”, capace di promuovere uno sviluppo pedemontano, in grado di contemperare l’inclinazione all’urbanizzazione costiera e la spinta all’abbandono forzato di quegli spazi e luoghi, che sono simboli di storia, di identità e di emozioni. I nostri.

Il cosiddetto “napolicentrismo”, deleterio concetto che esprime la scelta strategica regionale di favorire l’area a maggior tasso di urbanizzazione, è generato dalla incuria e dalla indolenza dei ceti dirigenti comprovinciali, piuttosto che da esterne prepotenza altrui, o se si vuole, in misura equa da entrambi i fattori in causa.

Questa Amministrazione regionale sta danneggiando fortemente l’Irpinia, e gli effetti sono ben evidenti, vista la chiusura degli Ospedali e il ridimensionamento della Azienda Ospedaliera Moscati, o vista la vertenza Irisbus, su cui la voce della regione Campania è stata pari ad un blando bisbiglio di maniera, o pure la vertenza dei forestali, o quella della annunciata chiusura dei Tribunali con indifferenza della Regione, o, infine, vista la decisione di sopprimere la stazione irpina lungo l’asse Napoli-Bari.

Se poi a questi danni procurati  si sommano pure pretese di conservare privilegi e utilità in una realtà campana generalmente immiserita, allora può spiegarsi l’origine del ribellismo e dell’astensione dal voto a cui i cittadini sono ricorsi nell’ultima tornata elettorale, fenomeni motivati da sfiducia e rabbia verso partiti ed Istituzioni.

Occorre, allora, essere più forti delle altrui incurie. Premesso che vi è un preliminare di “Piano di coordinamento della provincia di Avellino”, diventa opportuno che su questo sia ponderato l’agire strategico efficace e proficuo in termini di crescita e di sviluppo.

Nel Piano sono individuati territori ad urbanizzazione distinta,  ed esso ha il merito di dare consapevolezza sullo stato delle cose in Irpinia; sul Piano può, anzi deve, innestarsi il progetto intelligente capace di coniugare ammodernamento e rispetto delle tipicità, capace di esaltare la coesione sociale, nello spirito di lenire le diffuse sofferenze sociali, evidenziatesi in questo periodo di crisi.

Sarebbe perciò auspicabile la creazione di un tavolo di mediazione, una Agenzia Provinciale di Crisi, composto da Istituzione e Associazioni dell’imprenditoria da una parte e Banche dall’altra, affinché si chieda e si ottenga maggiore tolleranza sia per  ritardati pagamenti, sia per aperture di credito per aziende in difficoltà e/o per famiglie che la crisi ha fatto scivolare sulla soglia dell’indigenza.

Una garanzia fidejussoria, che sia di garanzia, e al tempo stesso sia di salvaguardia per imprese e famiglie in difficoltà accertate. E’ necessario fin da ora salvare il salvabile. 


Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: