I Resistenti, con il Sud

Aldo D’Andrea IdV Avellino: lettera ad un bambino nato in Irpinia

Posted by Staff su luglio 27, 2011

 

Lettera ad un bambino nato in Irpinia

Apri gli occhi, piccolo uomo, e senti tuoi questi paesaggi mozzafiato di verde scintillante; cresci con loro e conservali. Mira i ruscelli e le chiare sorgenti scintille di vita, e proteggili. Non tradire la tua terra di lupi, difendila e resisti a mantenerla nella dignità e nella libertà.

 

 

 

Questo lo devi fare, piccolo uomo, e lo farai, pur cosciente della dura realtà che ti circonda. Intorno a te vi è chi ha interesse a prendere e a sfruttare le tue acque d’Irpinia, senza che tu ne debba sapere o solo parlarne; c’è chi ha interesse ad imbrattare i tuoi territori e paesaggi, perché, malgrado la sua insipienza ed incapacità, trova addirittura convenienze scellerate a farlo; c’è chi ti nega diritti e servizi, ti sottrae lavoro e assistenza, perché valli e colline possano poi essere semplicemente spazi di loro utilità, e tu da quelle terre sarai così costretto ad allontanarti.

Questo devi imparare, piccolo uomo, e perciò arma il tuo cuore e comincia presto la lotta.

Lotta contro quelli che hanno reso colonia il Sud-Italia, espropriandone prepotentemente le sue ricchezze e risarcendolo con ammiccanti tollerate elemosine, lotta contro questa regione Campania, che ha per l’Irpinia sentimenti simili a quelli della matrigna acida ed invidiosa, lotta contro quelli ai quali spetterebbe difenderti e non lo fanno, un po’ per incapacità manifesta e un po’ perché succubi di loro private necessità; lotta, con cautela sì, ma senza spaventarti, perché quel lupo che è in te spaventerà gli altri.

Sappi che, malgrado tutto, la tua intelligenza, il tuo entusiasmo, la tua educazione, la tua tradizione ti portano alla generosità, all’accoglienza, alla sobrietà di vita, alla solidarietà, al lavoro come fonte di arricchimento materiale e spirituale; la tua ansia di futuro farà il resto, e sarà speranza per questa Irpinia martoriata da antiche e nuove privazioni.

Di certo, la tua fierezza prevarrà, e saprai imporre i tuoi valori e la cultura della tua terra ad un’Italia offesa dalle ignominie della Lega e dalle scostumatezze del berlusconismo , oltre che ad una Campania verso te irrispettosa, purtroppo già da tempo avviata su sentieri di illegalità e prevaricazioni. Perciò non arrenderti, non rassegnarti; perderanno loro.

 Coloro che stanno battendosi perché resti l’assistenza sanitaria in Alta Irpinia, che si scontrano contro le tracotanze feudali della Fiat nella valle dell’Ufita, che non si piegano alle smodatezze della regione Campania e dei suoi “emendamenti” d’accatto, caro piccolo uomo, saranno nel frattempo i tuoi custodi, come lo sono già ora tutti quelli mossi dal fuoco sacro della passione, civile, artistica, politica.

                                                                        Aldo D’Andrea

                                                                        esponente IDV Avellino

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: