I Resistenti, con il Sud

AVELLINO 21 LUGLIO 2009: NEL SALONE DEL COORDINAMENTO PROV.LE DEL PD IRPINO SI CONSUMA L’ULTIMO ATTO DELLA VICENDA IRPINA DI BEPPE GRILLO CON LA CONERENZA STAMPA DEL CICLONE ANDREA FORGIONE.

Posted by Staff su luglio 22, 2009

dE GASPERI

CRONACA DI UN ESITO SCONTATO IN UN POMERIGGIO AVELLINESE INFUOCATO

cineoperatori

–         Forgione e vertici del Pd irpino separati in casa –

pubblico 1

Avellino – La sala riunioni del Coordinamento Provinciale di Via Tagliamento in Avellino ospita la conferenza stampa del Forgione nazionale. Tanti i giornalisti, diverse Tv locali, un bel gruppo di giovani grillini capitanati da Mario Tommasone.

Presidente circolo

Ci sono iscritti e simpatizzanti del Pd, riferimenti territoriali del partito arrivati in sede per la consegna dei moduli di iscrizione affollano l’ambiente davvero ostile alla resistenza alla forte calura.

Testa

Diversi sono i dirigenti che assorbono l’intercalare ritmato e martellante di Forgione: Franco Maselli già Presidente dell’Ente Provincia ed allo stato al vertice dell’Alto Calore Servizi,

D'Avanzo Di Iorio

Peppino di Iorio vice presidente A.S.I., Fabio Minichiello e Generoso Testa. Altri si intervallano apparendo e scomparendo: Lara Lanni, Toni Ricciardi, Pasquale D’Onofrio, il riconfermato Consigliere Comunale Guido D’Avanzo, capogruppo Pd al Comune nella precedente consiliatura.

ricciardiminichiello

Tra i convenuti anche l’avv. Rino Iglio, maselliano doc e presidente del Consiglio Comunale di Rotondi, che affianca per tutta la durata della manifestazione il presidente dell’Alto Calore Servizi.

mASELLI iGLIO

Dall’altro lato del corridoio, oltre il muro, altre stanze che ospitano altri dirigenti alle prese con carta, penne e telefoni: luoghi inviolabili.

Fabio Minichiello

Con alle spalle la gigantografia di una folla immensa intenta ad ascoltare il comizio di De Gasperi in piazza Libertà di Avellino, Forgione “il ribelle” irrompe sulla scena dietro un tavolo al centro del quale è posizionato quello che può essere definito l’emblema di una storia con un finale già annunciato ancor prima di iniziare: un cocomero do 8 Kg.

Petruzzo

L’intervento di Forgione è preceduto dalle riflessioni di Roberto Palermo, Presidente del circolo Pd “Martin Luther King” di Paternopoli (AV) ed Antonio Petruzzo, Delegato provinciale che spiegano il perché della ormai famosa “Operazione Martin Luther King”, in disobbedienza al dictat del partito.

toni ricciardi

Discettano sui “valori di libertà”, parlano di un “Pd disponibile ad includere ed aperto al pluralismo”, auspicano che “il partito possa crescere attraverso il rinnovamento reale della sua classe dirigente”.

Forgione 1

Forgione, ex “coraggioso irpino” il famoso gruppo politico ormai disciolto, capitanato dal leader politico irpino, Franco Maselli, che per primo ha lavorato in provincia di Avellino per far nascere il Partito Democratico con tale forza da scontrarsi con Ciriaco de Mita che lo voleva far  abortire,

forgione 2

è un fiume in piena che esonda con accuse circostanziate ai “parrucconi della stanza accanto”, agli “accoltellatori e venditori di mutande, sempre fedeli al presidente di turno per ottenere incarichi retribuiti con 20 mila euro”.

forgione 3

Esterna la sua stima e simpatia per Grillo, lancia fendenti e dardi velenosi nei confronti degli “Enzo provinciali” (il sen. De Luca e l’ex sindaco di Avellino Enzo Venezia ndr) e dei dirigenti regionali e  prov.li del partito “immersi nelle logiche del caminetto”.

forgione 4

Accusa quest’ultimi di aver “occupato il partito” e “sgozzato il segretario prov.le Franco Vittoria con due mozioni illegittime: lo hanno costretto a dimettersi a causa di decisioni prese all’altro numero civico di Via Tagliamento” (lo studio del sen. De Luca ndr).

il cocomero 2

Si dice d’accordo con quanto denunciato da Alberta De Simone – presidente della Provincia fatta cadere da una congiura orchestrata dai demitiani – circa l’accordo Bassolino-De Mita per la “spartizione delle poltrone nelle ultime vicende elettorali: questi signori hanno tradito la società civile, i lavoratori ed i disoccupati che credono nel Pd. Dove è finito il partito delle primarie?”.

forgione e tommasone

Poi, ritornando sugli “Enzo” tuona: “non siamo disposti a votare Donato Pennetta, il candidato degli Enzo alla carica di segretario provinciale. O ci sarà un candidato alternativo o vi troverete un Forgione aspirante segretario”.

mario tommasone

A seguire l’intervento del grillino Mario Tommasone: “se il Pd fosse stato un partito aperto ai giovani, se fosse stato dato spazio anche alle nostre idee, forse, a quest’ora, potevamo ritrovarci anche noi fra gli iscritti di questo partito”.

grillo 1

Di poi, la diretta telefonica con il comico genovese che, attraverso il cellulare di Forgione in viva voce riconferma il suo pensiero ed alla sua maniera: “sono commosso da questa cosa. C’è un’altra anima di questo partito, un altro modo di vedere il futuro.

grillo 2

I partiti sono ormai in mano ai morti, a dei cadaveri che continuano ad essere lì, abbarbicati al loro stipendio mantenuto da 30 anni. Tutto ciò è desolante.

grillo 3

Però – incalza – i grandi cambiamenti nascono sempre da posti impossibili. Voi state iniziando un nuovo corso da un piccolo paese dell’Irpinia.

Goffredo 1

Le grandi rivoluzioni nascono sempre quando meno te lo aspetti e nei posti più improbabili; quindi sono orgoglioso di questa cosa!”.

ciarcia 2Sul piano della politica più generale: “l’opposizione al psiconano (Berlusconi ndr) o si fa seriamente o si va a casa; stanno bluffando sia a destra che a sinistra”.

Goffredo

Infine, rispondendo alla domanda di un giornalista circa l’eventualità di una sua partecipazione al congresso nazionale del Pd: “probabilmente andrò ad assistere se mi riconosceranno la vostra tessera.

Langastro

In ogni caso, faremo – e termina – il nostro congresso attraverso la rete”.

Ciarcia 1

Segue uno  sciame generale sul terrazzo a respirare ed a far prendere aria agli indumenti ormai tutti saldati ai corpi fradici di sudore.

terrazzo

I dirigenti del circolo Pd di Paternopoli (AV) consegnano i moduli con le adesioni e subito ricevono una nota di

untitled

respingimento della richiesta di tesseramento di Beppe Grillo: una decisione da tempo già annunciata.

bernardino tirri

Advertisements

Una Risposta to “AVELLINO 21 LUGLIO 2009: NEL SALONE DEL COORDINAMENTO PROV.LE DEL PD IRPINO SI CONSUMA L’ULTIMO ATTO DELLA VICENDA IRPINA DI BEPPE GRILLO CON LA CONERENZA STAMPA DEL CICLONE ANDREA FORGIONE.”

  1. art said

    Vanda grassi di merda! dove sta la democrazia del partito democratico? vi cagate sotto se uno come beppe grillo si candida eh? ma di gente che cambia partito da destra a sinistra se ne vedono tutti i giorni… ma se si fa vedere uno che vuole veramente cambiare le cose in meglio… beh meglio escluderlo fin da subito appellandosi a motivi INESISTENTI!

    andate a fanculo, siete voi che vi auto rovinate e rovinate ancor di più l’italia!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: