I Resistenti, con il Sud

M.I.U.R., SABATO 14 FEBBRAIO 2009: è stato firmato il CCNL relativo alla mobilità dell’ anno 2009/2010. Le domande di trasferimento e passaggio scadranno il 9 marzo 2009

Posted by Staff su febbraio 14, 2009

In data odierna si svolto presso il MIUR un incontro per completare la definizione del testo del CCNI per la mobilità del personale docente, educativo ed ATA per l‘a.s. 2009-2010.

Nel corso della riunione è stato sottoscritto il testo del CCNI per la mobilità e sono stati definiti, tra l’altro, i termini per la presentazione delle domande oggetto dell’ordinanza alla firma del Ministro, che potranno essere presentate nel termine compreso tra il 14 febbraio ed il 9 marzo.

I sindacati hanno richiesto, inoltre, se fosse pronto il bollettino ufficiale delle scuole. L’Amministrazione ha precisato che i bollettini sono pronti e dovrebbero essere sul sito del MIUR presumibilmente da domani 13 febbraio.

E’ stato, inoltre, affrontato, su nostra precisa richiesta, il caso di cambio tardivo dei codici a seguito dei dimensionamenti deliberati da alcune regioni.

L’Amministrazione ha garantito che gli interessati saranno messi al corrente di tali cambiamenti di codice.

Tra le modifiche di maggior rilievo si segnala quanto previsto all’art. 1 punto 4 che trascriviamo integralmente:

Le parti concordano di riaprire il confronto negoziale, all’atto della informativa sugli organici per l’a.s. 2009/10 per verificare le ricadute sulle condizioni di lavoro derivanti dai provvedimenti attuativi, tuttora in fase di emanazione, della legge 133/2008 e per gestire il soprannumero e l’esubero del personale docente ed A.T.A. interessato, al fine di ricercare le opportune forme di tutela in fase di mobilità e di utilizzazione.

All‘art. 2 si prevede per coloro che abbiano perso la titolarità della sede, ai sensi degli artt. 36 e 59 del CCNL, (per avere effettuato 3 anni di servizio in qualità di supplente) la partecipazione ai movimenti nella seconda fase.

All‘art. 6 si confermano, come da noi richiesto, le aliquote per la mobilità della terza fase (mobilità professionale e mobilità interprovinciale) e si precisa che, ai fini degli accantonamenti e la sistemazione del soprannumero provinciale, si considerano distintamente le diverse tipologie di posto.

All‘art. 7 punto 5 Assistenza al coniuge, ed al figlio disabile, ovvero assistenza del figlio unico al genitore disabile, è stato precisato il caso di assistenza al genitore disabile nella circostanza che il richiedente la precedenza sia l’unico convivente con il soggetto disabile.

In tal caso non è necessaria l’autodichiarazione degli altri figli delle motivazioni oggettive che non consentono l’assistenza, ma il richiedente deve documentare la convivenza con dichiarazione ai sensi delle vigenti disposizioni o con presentazione di stato di famiglia.

E’ stato precisato, inoltre, per l’assistenza ai figli portatori di handicap minorenni, la deroga alla certificazione della condizione fisica di disabilità di carattere permanente; ciò in quanto, in genere, le commissioni mediche non forniscono certificazione sul carattere permanente dell’handicap dei minorenni.

All‘art. 9 è stato previsto, per beneficiare della precedenza prevista dall’art. 33, commi 5 e 7, il requisito che l’assistenza continuativa in via esclusiva, svolta alla data si scadenza della presentazione delle domande di mobilità, deve sussistere entro 10 giorni dal termine ultimo di comunicazione al SIDI delle domande.

Entro lo stesso termine gli interessati sono tenuti a dichiarare l’eventuale cessazione dell’assistenza al disabile, perdendo, in conseguenza, il diritto alla precedenza.

Per il caso di fratello o sorella convivente di soggetto disabile in situazione di gravità, nella situazione di totale inabilità dei genitori, va documentato tale stato di totale inabilità degli stessi.

All‘art. 20 per i docenti e all‘art. 48 per il personale ATA sono state fatte alcune precisazioni per le individuazioni dei soprannumerari conseguenti al dimensionamento della rete scolastica.

Agli artt. 21 del personale docente della scuola dell’infanzia e primaria, 23 per il personale docente della scuola di I e II grado e 48 per il personale ATA, è contemplata la predisposizione, da parte dei dirigenti scolastici, delle graduatorie di istituto per l’individuazione dei perdenti posto da effettuarsi entro i 15 giorni successivi alla data di scadenza delle domande di trasferimento e ciò entro il 24 marzo 2009.

Per quanto riguarda gli istituendi CPA vi ricordiamo che ai sensi della nota 255/09 avente per oggetto il riordino dei centri per l’istruzione per gli adulti, non sarà possibile inserire tali posti in organico di diritto e utilizzarli ai fini della mobilità; tali posti saranno gestibili solo nelle operazioni dell’organico di fatto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: