I Resistenti, con il Sud

AVELLINO: Oltre 10.000 visitatori alla Casina del Principe. L’Assessore Biazzo: “Incrementata l’offerta culturale e riscoperti artisti locali”

Posted by Staff su febbraio 13, 2009

1comuneavellino

COMUNE DI AVELLINO

L’Assessorato alla Cultura rende noti i numeri registrati in occasione delle mostre allestite, durante il periodo natalizio e fino allo scorso 25 gennaio, presso la Casina del Principe.

In totale sono stati 3.667 i paganti per un incasso di 8.865,00 euro ai quali occorre aggiungere 1.868,00 euro di contributi a vario titolo, per un incasso complessivo di 10.733,00 euro.

L’intera somma è stata versata direttamente alla Tesoreria Comunale, su un apposito capitolo per la gestione dei fondi che saranno reinvestiti in attività socio-culturali.

Inoltre, sono stati quasi 2.000 i ragazzi under 10 delle varie scuole che, gratuitamente, hanno visitato le mostre. In particolare, per la Casina del Principe sono transitate scolaresche provenienti, oltre che da Avellino e dalla provincia, anche da Ischia, Procida, Poggiomarino e Boscotrecase.

Gli over 65 che, sempre a titolo gratuito, hanno visitato le mostre sono stati circa 2.500.

Oltre 200 persone sono arrivate ad Avellino da fuori regione, per la maggior parte dalla città di Roma.

Durante tutto il periodo in cui è stata allestita la “mostra impossibile” dedicata a Leonardo da Vinci, all’interno della Casina del Principe sono stati organizzati cinque convegni, tra cui due presentazioni di libri.

L’Assessore alla Cultura, Salvatore Biazzo, inoltre, chiarisce che presso la Casina del Principe non è stata fatta attività di ristorazione ma degustazione di piatti freddi, attività svolta da un’associazione culturale enogastronomica no profit che ha stipulato regolare convenzione a termine. Per lo svolgimento di tale attività sono state ottemperate tutte le prescrizioni previste dall’Asl.

L’Associazione in questione, infine, ha offerto servizi per un importo di 1.000,00 euro e corrisposto al Comune un contributo di 1.500,00 euro da versare alla Tesoreria Comunale.

“I numeri emersi nel corso dei circa 50 giorni di mostre alla Casina del Principe restituiscono un quadro assolutamente positivo, sia in termini di partecipazione che di apprezzamento da parte del pubblico. Per la prima volta – spiega l’Assessore Salvatore Biazzo -, il Comune di Avellino è riuscito a fare cassa e ad introitare circa 10.000 euro che saranno investiti in altre iniziative culturali.

Da quando ho assunto l’incarico di Assessore alla Cultura ho puntato ad incrementare l’offerta culturale e a riscoprire quegli artisti locali che avevano conseguito prestigio e fama in altre regioni.

Così, contemporaneamente alle “mostre impossibili” c’è stato il recupero di prestigiose firme irpine da Iaccheo a Rosapane, da Marano a Russomanno, Mingarelli, Vallifuoco, Serio, Cola, La Sala, Vassallo e Di Nenna. La scoperta più sensazionale – conclude Biazzo -, e non me ne vogliano gli altri, è stata quella di Fasutino De Fabrizio per il quale è stata allestita una retrospettiva che ha riscosso il plauso unanime

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: