I Resistenti, con il Sud

Elezioni, Maroni: ”Il 6 e 7 giugno europee e amministrative”, alle urne 20 milioni di cittadini

Posted by Staff su gennaio 24, 2009

Roma, 23 gen. (Adnkronos) – Il Consiglio dei ministri ha approvato un decreto legge che conferma l’election day per le amministrative ed europee il 6 e 7 giugno. Ad assicurarlo è stato il ministro dell’Interno Roberto Maroni in una conferenza stampa a Palazzo Chigi.

Si tratta di un provvedimento ‘tecnico’ ha puntualizzato il titolare del Viminale, che non interviene in alcun modo su norme relative alla legge elettorale, come la soglia di sbarramento e le preferenze.

Il 6 e 7 giugno si voterà per il rinnovo di 63 Consigli provinciali e 4mila 292 Consigli comunali. In Piemonte saranno 6 le province al voto: Alessandria, Biella Cuneo, Novara, Torino e Verbano-Cusio-Ossola. Otto le province lombarde chiamate alle urne: Bergamo, Brescia, Cremona, Lecco, Lodi, Milano, Monza Brianza e Sondrio. Cinque quelle venete: Belluno, Padova, Rovigo, Venezia, Verona. In Friuli Venezia Giulia si voterà per il rinnovo del Consiglio provinciale di Pordenone, in Liguria per quello di Savona. Sette le province dell’Emila Romagna chiamate alle urne: Bologna, Ferrara, Forlì-Cesena, Modena, Parma, Piacenza, Reggio Emilia; otto quelle che andranno al voto in Toscana: Arezzo, Firenze, Grosseto, Livorno, Pisa, Pistoia, Prato e Siena.

Nelle Marche si voterà per il rinnovo dei Consigli provinciali di Ascoli Piceno, Macerata, Fermo, e Pesaro-Urbino. In Umbria si andrà al voto a Perugia e Terni, nel Lazio a Frosinone, Latina e Rieti. In Abruzzo alle urne le province di Chieti, L’Aquila, Pescara e Teramo, in Molise quella di Isernia. Il voto interesserà complessivamente 34 milioni 461mila 988 abitanti. In Campania turno elettorale provinciale per Avellino, Napoli e Salerno; in Puglia al voto Bari, Barletta-Andria-Trani, Brindisi, Lecce e Taranto. In Basilicata cittadini alle urne per rinnovare i Consigli provinciali di Matera e Potenza e in Calabria per quelli di Cosenza e Crotone.

I Comuni con più di 15mila abitanti, dove si voterà con il sistema proporzionale, sono 216, di cui 27 capoluogo: Biella, Verbania e Vercelli in Piemonte; Bergamo e Cremona in Lombardia; Padova in Veneto; Imperia in Liguria; Bologna, Ferrara, Forli’, Modena e Reggio Emila in Emilia Romagna; Firenze, Livoro e Prato in Toscana; Perugia e Terni in Umbria; Teramo in Abruzzo; Campobasso in Molise; Avellino in Campania; Bari, Brindisi e Foggia in Puglia; Potenza in Basilicata; Caltanissetta in Sicilia. Quelli con una popolazione inferiore ai 15mila abitanti (maggioritario a turno unico) sono 4.076. In totale, il voto riguarda 20 milioni di abitanti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: