I Resistenti, con il Sud

MASELLI: FERMIAMO L’EMORRAGIA

Posted by Staff su febbraio 20, 2008

Cari amici, un evento non tanto inatteso ha interessato la nostra vita politica.

L’on. Ciriaco De Mita, questa mattina, ha rilasciato alcune dichiarazioni inequivocabili ”

Lascio questo partito perchè in esso le classi dirigenti si selezionano in base all’età e non all’intelligenza”.

Come per dire che tutti gli altri non sono intelligenti abbastanza o come lui!!!

Naturalmente si è già messa in moto la macchina di reclutamento; i bene informati dicono che è sua intenzione sfasciare definitivamente il P.D.

Chi, come noi, ha creduto in questo progetto fin dall’inizio non può consentire che si faccia questa operazione di distruzione di una speranza.

Adesso dobbiamo stringerci intorno all’idea che ci ha guidato sino ad ora ma, soprattuto, Vi invito a fare opera di persuasione tra i vostri amici e conoscenti perchè non seguano le bizze del nuscano.

Noi seguiamo un’idea, un progetto, non un padrone.

 

Datevi da fare per fermare il tentativo di emorragia messo in atto.

Abbracci a tutti

Francesco Maselli

Annunci

6 Risposte to “MASELLI: FERMIAMO L’EMORRAGIA”

  1. Marco said

    Franco, prendi in mano tu il Partito provinciale e fatti garante di tutte le sue sensibilità. Invita tutti i dirigenti ad esprimersi subito e pubblicamente sulla decisione di De Mita di abbandonare il PD e avvia ampie consultazioni sul territorio con il popolo delle primarie.
    Non c’è tempo da perdere.

  2. pasquale said

    La nascita del Partito Democratico aveva già creato all’interno dello scenario politico irpino enormi varchi in cui anche i Riformisti Coraggiosi hanno potuto trovare spazio per la propria azione politica. Adesso, con l’abbandono per nulla inatteso, quello spazio sarà tanto più ampio quanto più incisiva sarà l’azione di Franco Maselli e dei Riformisti tutti. Rendiamoci protagonisti di questo importante momento della storia dell’Irpinia, rimanendo fermi e coerenti come abbiamo sempre dimostrato in tutto questo tempo.

  3. Rino Iglio said

    Cari amici,
    raccogliamo sollecitamente l’esortazione di Franco Maselli e impegniamoci a fermare l’emorragia di voti dal Partito Democratico irpino, anche per non soccombere rispetto ad un principio che è il chiaro sintomo della degenerazione in atto del sistema democratico provinciale, ovvero per ribellarci all’idea che il destino di una provincia, le sue prospettive di rappresentatività, le sue potenzialità politiche, siano legate ad un solo uomo.
    Ha ragione Veltroni, non si esce da un partito a ottanta anni solo perché non si viene candidati, ma gli avvenimenti di queste ore sono impietosamente logici: testimoniano che l’onorevole De Mita ha cercato di utilizzare un partito nei cui principi non credeva affatto, unicamente come una piattaforma per rilanciare la propria rendita di posizione. Oggi annuncia che farà politica “contro” il Partito Democratico. Io ritengo che neppure questa sia una novità: Ciriaco De Mita sta lavorando “contro” il Partito Democratico sin da quando di esso si è cominciato a discutere. La doglianza secondo cui le classi dirigenti si selezionano in base all’età e non all’intelligenza, infine, mi amareggia molto, poiché questa provincia ha mille difetti e ancor più lacune sotto il profilo della organizzazione sociale e dello sviluppo economico, ma non è stato mai difficile reclutare intelligenze all’altezza delle sfide del tempo corrente, in ogni settore. Certo, se prevale un’idea della politica per cui chi esercita in autonomia le facoltà del pensiero o preserva la propria dignità come un valore è considerato solo per questo un impedimento alle ambizioni egemoniche del sovrano, dunque un eretico da isolare prima che acquisti un autonomo consenso politico; se vengono cooptati nella classe dirigente unicamente gli “YesMen”, in base ad una scala di acriticità crescente; se prevale la tentazione di affermare il proprio ego al punto da ritenere “après moi, le diluge”, è naturale che la provincia si impoverisca di intelligenze politiche, dal momento che quelle esistenti si autocelebrano in una logica monopolistica.
    In bocca al lupo Franco Maselli, è ora di evitare che la nave finisca in mano ai cuochi di bordo!!!

  4. peppo said

    Dopo una lunga ed estenuante lotta è arrivato il tuo momento. Noi siamo con te che hai dimostrato sin dall’inizio di avere i nervi ben saldi. In bocca al lupo.
    Peppo

  5. cinese said

    sono pienamente daccordo con peppo..

  6. marco de masi said

    la vera intelligenza è avere rispetto degli altri, del popolo e della storia.
    basta, se ne andasse a casa, si godesse la pensione. è come un coperchio di piombo. l’irpinia è soffocata sotto il suo peso. non dimentichiamo cheè stato il braccio destro di bassolino: rifiuti e sanità questo il tandem che ha fatto della nostra regione l’ultima regione del mondo
    vai avanti irpinia nuova e pulita e che il vento di cairano soffi potente nelle tue vele
    w valter veltroni
    w il nuovo partito democratico
    w l’intelligenza del popolo abbasso la presunzione di un ex-capopopolo
    a casa
    go home

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: