I Resistenti, con il Sud

Archive for ottobre 2007

IL VOLONTARIATO IRPINO PERDE PEZZI

Posted by Riformisti Coraggiosi Irpini su ottobre 29, 2007

Alcune associazioni di volontariato Irpine sono state cancellate dal Registrio Regioanale delle Associazioni perchè ” inadempienti “. Certo a leggere le motivazioni dell’esclusione vengono i brividi. In Irpinia c’e’ tanto da lavorare come volontari. Ma  non pare  sia  stato cosi’ per queste associazioni:

-COMITATO INTERCOMUNALE SOLIDARIETA’  di Atripalda

– INSIEME PER SEMPRE  di  Montoro Inferiore

-ANPAS  di  Frigento

Posted in Politiche sociali | Leave a Comment »

Proclamazione e discorso di Walter Veltroni

Posted by Antonio su ottobre 28, 2007

Proclamazione a Segretario Nazionale del PD 

Discorso Conclusivo: Parte 1

Parte 2

Parte 3

Posted in Eventi | Leave a Comment »

Percepire il vero senso e la straordinarietà di quello che è successo

Posted by Antonio su ottobre 27, 2007

di Bernardino Tirri

 

 

Gentile e stimatissima Melina,

direi che, in linea di massima, sono d’accordo su quasi tutte le tue valutazioni puntuali e circostanziate. Sull’assenza delle condizioni naturali che non favorirebbero il cambiamento che tu paventi, se ho ben capito, però, ho una convinzione diversa.

A pensarci bene, non è tanto l’idea che ho che mi diversifica dalle tue considerazioni, quanto lo straordinario risultato che è stato posto nelle nostre mani come obolo da far fruttare. È quello che è, non ciò di cui sono convinto, che mi fotografa una realtà incoraggiante, di là delle più rosee previsioni, anche mie, che da il sostegno giusto, a mio parere, a quello che mi accingo ad esprimere. D’altronde, la tua elezione alla costituente nazionale che ci inorgoglisce in una maniera che mai potrai immaginare quanto grande sia, è la prova più provata dell’investimento giusto e della giustezza delle valutazioni e convinzioni rispetto a quello che Franco Maselli va dicendo da qualche anno a questa parte.

Leggi il seguito di questo post »

Posted in Politica | Leave a Comment »

Il voto non è ancora espressione libera della volontà popolare

Posted by Antonio su ottobre 27, 2007

di Melina Marena

 

Salve a tutti,

volevo rendervi partecipi di alcune mie riflessioni riguardo a come utilizzare al meglio la mia partecipazione alla prima riunione del nascente Partito Democratico che si terrà al polo fieristico di Milano questo sabato.

Innanzitutto la campagna elettorale oramai trascorsa e il dopo 14 ottobre mi hanno consentito di avere un quadro della situazione abbastanza chiaro e che vi vado a palesare. Sarò in questo “dura e crudele” ma ritengo che, per il bene di noi tutti, bisogna a volte avere il coraggio di esserlo.

Leggi il seguito di questo post »

Posted in Politica | Leave a Comment »

PARTECIPA AL BLOG

Posted by Riformisti Coraggiosi Irpini su ottobre 26, 2007

Nuove iniziative, nuove sezioni, nuove proposte. Partecipa al BLOG e arricchisci la comunicazione libera e democratica

Posted in Sito | 4 Comments »

TEATRO D’EUROPA-STAGIONE ’07-’08

Posted by Riformisti Coraggiosi Irpini su ottobre 26, 2007

Inizia la stagione 2007-2008 di “Teatro D’ Europa” .Una bellissima e preziosa realta’ teatrale locale che opera nella accogliente struttura del comune di Cesiinali. Artisti locali magistralmente diretti da autori e registi locali -Luigio Frasca e M. Di Martino – portano alla ribalta grandi opere dei maestri della Commedia Italiana e opere inedite tutte irpine.

Il primo appuntamento Domencia 28.10.2007 con la commedia blrillante ” Li nepute de lu sinneco” di E.Scarpetta. Seguiranno altri impoprtanti appuntamenti .

Botteghino e informazioni teatro : 0825 666323

Posted in Eventi | Leave a Comment »

Coraggiosi Senza Paura

Posted by Antonio su ottobre 19, 2007

di Bernardino Tirri


Avellino, 19 ottobre 2007

 

 

 

Visitiamo il nostro sito www.riformisticoraggiosi.it dove è stata inserita una vetrina fotografica, raccontiamo le impressioni, ciò che abbiamo visto prima, durante e dopo la campagna elettorale delle primarie, ciò di cui siamo stati spettatori davanti e nei seggi, durante le votazioni e le operazioni dello spoglio. Smascheriamo don Rodrigo ed i suoi bravi, testimoniamo i brogli, le vendette, i soprusi, le minacce, le intimidazioni.

 

Apriamo una finestra di verità su questa provincia schiacciata sotto lo stivale della mala politica affinché anche altri possano respirare a pieni polmoni l’aria fresca e salubre della libertà e, da essa, assumere il coraggio per liberarsi dall’oppressore per infoltire la schiera incalzante dei coraggiosi.

 

CAMBIARE SI PUO’, BASTA VOLERLO.

 

I nostri giovani coraggiosi, voi tutti l’avete dimostrato con il 10% circa dei consensi che l’elettorato delle primarie ha voluto consegnare nelle vostre mani oneste e pulite, a sostegno della vostra azione ferma ed incalzante per sottolineare che è giunta l’ora di cambiare. Aiutiamo questa nostra terra ad edificare una casa senza porte e senza finestre, senza luoghi bui, dove, chiunque voglia, possa entrare e sentirsi protagonista, senza pagare alcun biglietto, senza dazi e possa uscirsene quando voglia, senza essere perseguitato a vita.

 

Coraggiosi di Maselli, sappiate che siete stati sostenuti da un uomo onesto e generoso come voi e, soprattutto, anche mite. Trattasi dell’on. Mosella che ha consegnato nelle mani di Maselli una carta di credito, un assegno in bianco, senza garanzie. È un assegno che oggi ritorna all’incasso dell’investitore pregno di significato, carico e denso di tutte le vostre ansie di riscatto, di speranza e voglia di partecipazione alla costruzione del P.D.. Nelle sue fondamenta, attorno ai suoi pilastri avete saputo riversare tutta la vostra sana malta impastata di sacrifici, di voglia di riscatto e di gratitudine per l’opportunità che vi è stata data.

 

Sappiate che un uomo giovane e gioviale, persona per bene e da una vita impegnato nel sociale senza suon di tromba, Sandro De Franciscis, ci ha prestato il suo volto di innocente trasparenza, il suo nome, quello che è, istituzionalmente parlando, e ci ha consentito di salire sul ring della riscossa per batterci con il sangue negli occhi per un ideale. Senza di lui non avremmo avuto la possibilità di misurarci e salvare l’onore violato e la dignità politica di una provincia asservita e svenduta dalle voglie del signore.

 

Un grazie va anche a tutti i nostri antichi amici che per cause che non discutiamo ci hanno lasciato lungo il nostro percorso tortuoso, perché tempo fa ci hanno aiutato a mettere in acqua questa scialuppa sostenendola nel primo tratto in un mare tempestoso, alla quale, altri, successivamente, hanno potuto aggrapparsi.

 

A Franco la mia eterna riconoscenza e quella di voi tutti per averci aiutato in questo solco irto di difficoltà con il suo coraggio, per averci spinto in avanti suonando la carica con la sua forza morale, la sua onestà personale ed intellettuale, il suo non piegarsi di fronte agli abusi e soprusi, alle offese di chi ritiene di poter gestire della vita e della morte altrui a suo piacimento.

 

A voi tutti, uomini e donne, giovani e meno giovani sfrontatamente coraggiosi che avete voluto con noi correre e misurarvi in questa esaltante e pericolosa avventura, a voi, gente di quest’Irpinia genuina e sofferente che avete voluto consegnare l’obolo della speranza nelle nostre mani ignude di potere e di rappresentanza istituzionale, a voi che, sol per averci degnato di un gesto di saluto, siete stati oggetto di sventure e soprusi, va il mio più convinto, dirompente, poderoso e fragoroso ringraziamento e saluto con l’assicurazione che ci adopereremo, di là delle nostre forze, per farlo fruttare nel migliore dei modi.

 

A voi tutti un grazie con il cuore in mano,

 

bernardino tirri

Posted in Politica, Sito | 6 Comments »

Sezione Album Fotografico Web e Video

Posted by Antonio su ottobre 19, 2007

Cliccando sulle immagini nella barra a destra è possibile accedere al nuovo album di foto via web e alla sezione Video.

I contenuti saranno aggiornati costantemente.

Continuate a seguirci

Posted in Sito | Leave a Comment »

Lettera di Francesco Rutelli ai Riformisti Coraggiosi

Posted by Antonio su ottobre 18, 2007

Posted in Sito | Leave a Comment »

Hanno Sbagliato? Chi?

Posted by Antonio su ottobre 18, 2007

de I Riformisti  Coraggiosi Irpini 

Ad oggi ancora non c’è la proclamazione ufficiale del segretario regionale del PD.

Non sono mancate polemiche , critiche, sospetti brogli ,ed una lunga scia di veleni che sembra oramai avviarsi , opportunamente e giustamente ,a dissolversi .

Sui vari quotidiani locali non mancano interventi dai toni sereni e distensivi . Anche l’on De Mita dalle colonne del Mattino interviene affermando che orami il nuovo segretario e’ stato eletto e che adesso è il momento di coinvolgere tutti nel nuovo partito , ” anche chi ha sbagliato”

Quest’ ultima precisazione ci lascia perplessi e disorientati .

che significa : “coinvolgere chi ha sbagliato”

Può spiegare l’on. De Mita cose vuole dire ? Vuole spiegare chi ha sbagliato ?

E’ una provocazione , una concessione, un errore giornalistico o cos’altro ?

Perché se intende riferirsi a coloro che non hanno votato Iannuzzi allora circa il 50 % del Partito Democratico della Campania deve chiedere scusa per aver sbagliato a votare . Gli oltre 14.000 elettori che nella provincia di Avellino non hanno votato per Iannuzzi devono chiedere scusa per il grande sbaglio.

Noi coraggiosi vogliamo sperare che sia un errore del cronista, altrimenti bisogna ricordare a tutti che con il PD anche in Campania ,ed i voti lo dimostrano, si apre una nova stagione . Tutti devono rendersene conto, soprattutto coloro che si incamminano sul viale del tramonto.

Posted in Politica | Leave a Comment »

Risultati definitivi Elezioni Primarie per Avellino e Provincia

Posted by Antonio su ottobre 15, 2007

Devo dire con grande rapidità, siamo riusciti ad avere le informazioni aggiornate e definitive sugli esiti delle primarie in Avellino e Provincia, suddivisi Comune per Comune.

Qui in ambito regionale

Qui in ambito nazionale

Presto online una analisi sui risultati.

Un grazie a tutti coloro che ci hanno sostenuto! 

Posted in Eventi, Politica | 19 Comments »

Il Nostro

Posted by Antonio su ottobre 13, 2007

di Francesco Maselli

 

Il picconatore lo ha sempre definito uomo di grande analisi ma senza alcuna capacità di sintesi.

Così Cossiga definisce Ciriaco De Mita ,che nel resto del mio intervento per comodità chiamerò : il Nostro . Un politico che analizza le problematiche della società contemporanea senza però arrivare mai a fornire una sintesi della questione analizzata.

In effetti il Nostro ha sempre sviluppato ragionamenti ed analisi interessanti , ha approfondito questioni politiche e sociali rappresentandone , con argomentazioni variegate ed articolate, le cause, le motivazione gli effetti ,i riflessi etc.. . Grandi e complessi ragionamenti impreziositi da terminologia impegnativa, senza mai arrivare , come dice Cossiga, a definire la sintesi del suo ragionamento . Mai una proposta concreta conclusiva , mai una determinazione finale con la quale si dice cosa e come fare per risolvere quel problema analizzato .

Solo analisi senza sintesi.

Per usare un esempio ed una terminologia cara al Nostro, si potrebbe dire che il medico fa una bella diagnosi ma non sa prescrivere la cura. Ma che medico è ?

In effetti per quella che e’ stata la mia esperienza da Presidente della Provincia devo dire che il Nostro ha assunto sempre una posizione di distacco ( non so se indifferenza) rispetto a tutte le problematiche che riguardavano il nostro territorio.

Ricordo le varie emergenze occupazionali e produttive delle nostre aree industriali durante le quali i sindacati chiedevano giustamente l’intervento delle istituzioni per affrontare e cercare di contenere crisi imprenditoriali sempre piu’ dilaganti. Non erano da meno le tensioni e le preoccupazioni relative alla perenne emergenza rifiuti. In ogni incontro chiedevamo sempre l’intervento della deputazione irpina , sia quella regionale che quella parlamentare , per condividere le difficoltà ed affrontarle al meglio utilizzando le migliori risorse politiche ed istituzionali che la nostra provincia esprimeva ai più alti livelli di governo locale e nazionale.

 

Ebbene ,mai una sola volta ,in tantissime occasioni , la Provincia di Avellino ha registrato la presenza del Nostro. Non c’e’ stata mai , dico mai , la sua presenza anche in occasioni piu critiche come quelle dell’ emergenza sociale ed ambientale dei rifiuti o di alcune crisi occupazionali di aziende che, purtroppo per i lavoratori , hanno chiuso i battenti. Mai la sua presenza , mai un suo messaggio, un telegramma , una telefonata , una nota di scuse o di giustificazione , mai un segnale che facesse registrare la sua presenza almeno livello “sentimentale “.Niente.

In verità ho sempre pensato che il ruolo di un grande politico come il Nostro lo si dovesse apprezzare a livello di governo del paese. Il politico e’ colui che osserva , analizza un quadro ampio della società in un determinato momento storico ed in funzione delle domande , dei bisogni e degli interessi, anche diversi e contrapposti , produce ed organizza sistemi normativi nei quali quella società si riconosce ,e che garantiscono un giusto equilibrio della convivenza .

Ebbene , anche in questo caso , non ricordo una sola proposta di legge , dico una sola , che porti il nome del Nostro. Non conosco un sol disegno normativo , un solo articolo di legge , un comma , un rigo che porti il suo nome. Niente .

Nel bene o nel male l’onorevole Senatore Salverino De Vito sarà ricordato sempre per la legge sull’imprenditoria giovanile ( la famosa legge 44) , Bossi e Fini per quella sull’immigrazione, Rognoni e La Torre per quella contro la mafia , etcc…

Per quale grande disegno normativo , per quale grande concreto progetto di societa’ ricorderemo tra cent’anni il Nostro? Per quale legge , un domani leggendola , potremo esclamare compiaciuti : questa l’ha scritta il Nostro!

Un grande pensatore, grandi analisi , grandi ragionamenti , nessuna sintesi.

Posted in Politica | 1 Comment »

… Ma la politica è tutt’altra cosa.

Posted by Antonio su ottobre 11, 2007

di Francesco Maselli 

Il Presidente assume la nuora ,l’Assessore Regionale conferisce incarichi alla moglie del segretario del suo partito , un altro Presidente fa assegnare incarichi alla figlia ,l’Assessorato regionale utilizza i soldi pubblici per pagare trasferte private.

Sembra difficile, anzi quasi impossibile, spiegarlo ma posso assicurarvi che tutto questo malcostume non e’ la politica ma e’ sempre e soltanto volgarissima “gestione del potere”. Tenetelo bene a mente. Sono due cose diverse. La prima e’ arte nobile nata nella notte dei tempi nell’agora’ dell’antica grecia . La seconda e’ solo un patetico esercizio autoritario, ignobile e miserevole praticato da personaggi goffi e maldestri , politicanti da mercato .

Sono due pratiche distanti e diverse . Mi interessa molto cercare di salvare la Politica restituendole dignita’ e collocandola nel supremo rango che le spetta ovvero nell’arte del buon governo , sistemando invece nel cestino ( nella munnezza) la volgare “gestione del potere”.

Inizio con alcune domande: Avete mai visto un bando pubblico con il quale si selezionano i manager delle ASL ? Avete mai visto un bando pubblico con il quale si selezionano i manager dei consorzi per lo smaltimento di rifiuti ? o dei consorzi ASI o di altre aziende che erogano servizi pubblici (Trasporti,risorse idriche, etc..) ? .La risposta e’ no .

Queste figure manageriali non vengono selezionate con i criteri pubblici ,di trasparenza e di partecipazione cosi’ come richiede la buona politica che tende a scegliere il meglio nell’interesse della comunita’ e del buon governo. Sono cooptate invece solo ed unicamente attraverso l’esercizio del potere, con decisioni autoritarie ed autoreferenziate.

Mi spiego .In Campania viviamo la perenne emergenza dei rifiuti ed il continuo dissesto di una malasanità con un deficit inarrestabile a fronte del quale vengono erogati servizi minimali e scadenti. La spiegazione e’ semplice .

Questi settori sono guidati da persone che vengono cooptate attraverso imposizioni superiori , di puro comando . Ordini imposti ed eseguiti. Non vengono mai scelte attraverso concorsi pubblici tendenti a selezionare i manager migliori. Coloro che guidano questi settori vengono designati dal potere e rispondono solo ad esso . Essi non avvertono ( non possono o non gli e’ permesso) il minimo dovere o la minima responsabilità rispetto alla necessità di migliorare i servizi erogati, di sanare i debiti dell’azienda , di ottimizzare le strutture , ridurre le liste di attesa etccc. No !! tutto questo non gli e’ concesso. Magari hanno anche le capacita’ per farlo, ma questo non conta assolutamente nulla . Essi rispondono, e devono rispondere , solo ed unicamente al potere che li ha cooptati . Devono occuparsi di agevolare il trasferimento di questo o quel dipendente da un settore ad altro, devono evitare che quell’amico faccia liste di attesa lunghissime , fare in modo che quel conoscente riceva subito i risultati degli accertamenti, devono riservare quell’attenzione a tizio o a caio . Insomma cosucce . Non hanno la possibilita’, la vololnta’, o peggio le capacita’,

( forse non hanno nemmeno la consapevolezza del peso che grava sulle loro spalle ) di occuparsi seriamente dell’intero sistema che e’ stato loro affidato . La prova concreta ci viene offerta in questi giorni dal caso della lettera del dirigente regionale sett. LL.PP. con la quale si invitavano, a spese della Regione , i dipendenti ad intervenie al convegno dell’Assessore .A parte lo scandalo della trasferta pagata e tutto il resto, il fatto ancora piu’ grave è che un altissimo Dirigente della Regione Campania ,pagato profumatamente con le nostre tasse a fior di migliaia di euro al mese, impiega il suo tempo a scrivere quelle schifezze ( leggasi: suicidio) piuttosto che occuparsi di lavorare per ciò per cui viene realmente retribuito .

Non voglio essere tacciato di moralismo , al contrario cerco di essere pratico , realistico e restare con i piedi per terra .

Vorrei soltanto che coloro che esercitano il potere si ficcassero bene in testa che la guida di importanti settori e funzioni della P.A. non può essere oggetto di contrattazione o di spartizione o di trattative da tenersi nelle segrete stanze delle segreterie politiche.E’ una cosa pericolosa e dannosa per la collettivita’. Alla guida delle ASL o dei Consorzi Rifiuti etc.. devono essere collocati professionisti di indubbia e suprema capacità, selezionati , con l’esercizio della vera politica, attraverso bandi pubblici e non devono rispondere ad alcuna sollecitazione di qualunque tipo essa sia e da qualunque parte essa provenga. La guida di questi settori fondamentali per la vita sociale ed economica di una comunità deve essere consegnata nelle mani dei migliori professionisti possibili. Manager esperti , competenti , con l’unico obiettivo di servire la comunità .Quando si sarà affermato questo primato allora i piccoli boss o i mestieranti della politica, o i grandi soloni predicatori possono anche divertirsi con tutte le altre cosucce , con il mercatino dei favori , ed altre miserie umane etc.. . A quel punto tutto diventa irrilevante e sostanzialmente innocuo.

Vorrei concludere rassicurando tutti i cittadini ed in particolare i molti e attenti osservatori del centro destra: il P.D. non e’ e non sara’ cio’ che e apparso sui quotidiani locali in questi giorni . Ci siamo noi Riformisti Coraggiosi impegnati in questa impresa per impedire che cio’ accada. Contrasteremo e respingeremo colpo su colpo ogni tentativo di inquinare questo nuovo grande partito. Accuseremo e denunceremo pubblicamente anche i pur minimi e squallidi tentativi in tal senso .Non abbiamo paura . Siamo Coraggiosi.

 

Francesco Maselli

Candidato capolista per i Riformisti Coraggiosi per Veltroni

Collegio 11 – Avellino

 

Posted in Politica | Leave a Comment »

Partito Democratico: Come si vota

Posted by Antonio su ottobre 11, 2007

Posted in Eventi | Leave a Comment »

Appuntamenti

Posted by Antonio su ottobre 10, 2007

Giovedi’ e venerdi mattina
i giovani coraggiosi saranno davanti le scuole di Avellino per
attivita’ di volantinaggio a favore delle liste di Maselli

Sabato
mattina dalle ore 9,00 i giovani coraggiosi insieme a Maselli e agli
altri candidati saranno presenti durante il mercato ad Avellino
(Via De Gasperi ingresso lato palazetto dello sport) per attivita’ di
volantinaggio e per incontrarsi direttamente con i cittadini.

Posted in Eventi | 2 Comments »

Il mio impegno per il PD

Posted by Antonio su ottobre 9, 2007

di Rita Caronia



E’ difficile intraprendere oggi un cammino ideale in politica quando le sue strade sono percorse solo da opportunisti, faccendieri e nulla facenti. Ma non è mai troppo tardi. C’è sempre una possibilità per chi crede ancora nei sani valori della vita prima e della politica poi, intesa come un servizio da rendere al prossimo e non a se stesso.
Infatti, oggi, grazie alla costituzione del Partito Democratico, una parte della società civile vera – di quella che ….ahimè è dovuta stare suo malgrado alla finestra sinora a dover ingoiare i bocconi amari delle nefandezze combinate dai mestieranti di turno in questa città ed in questa provincia, di coloro i quali non hanno avuto né hanno legami con i centri di poteri, con le stanze chiuse dove si decide solo per la loro casta – ha deciso di voler scendere in campo per dare un umile contributo per la nascita di un partito di gente perbene, svincolato dalle cariatidi del passato.
Ecco perché non è mai troppo tardi.
Ecco perché persone disincantate come me hanno deciso di impegnarsi. È il momento di dare una svolta a questa Provincia, non si può più delegare, si deve agire in prima persona. Si, questa è la consapevolezza a cui sono addivenuta.
Mi presento: sono Rita Caronia candidata al numero 2 della lista i Riformisti Coraggiosi con Veltroni all’Assemblea Costituente Nazionale nel collegio n.11 di Avellino.
Ho sempre avuto passione per la politica, quella fatta di ideali ed emozioni. Si amici, a me è stato insegnato che la politica va fatta con la testa e col cuore, non per il portafoglio. Non ho mai avuto cariche pubbliche né incarichi in enti e, quando mi sono resa conto che per i gruppi dirigenti i miei
ideali non avevano alcun valore, che per loro ero solo una delle tante api lavoratrici – un numero, una goccia dell’oceano – ho deciso di guardare la “politica” da lontano, standomene alla finestra. Sono certa che vi state chiedendo: perchè ti sei allora candidata?
Ve lo spiego brevemente.
Lla passione per la politica se da un lato mi ha dato delusioni, dall’altro mi ha consentito di conoscere persone perbene come Franco Maselli. Un uomo con grande dignità, stile e concretezza, un professionista serio che non vive di politica, ma, fa politica per passione. Con lo stile che lo ha sempre contraddistinto ci ha spiegato che la nascita del Partito Democratico rappresenta una svolta importante, quasi epocale e, pertanto, le Primarie sono una straordinaria occasione di partecipazione. Il suo entusiasmo, la sua tenacia, i sui alti valori ideali, hanno risvegliato in me un’emozione per la politica che non provavo più da tempo e cosi mi sono detta:”gli assenti hanno sempre torto”.Solo pochi giorni ci dividono dal voto e noi riformisti coraggiosi parliamo quotidianamente con le persone manifestando le nostre idee e sottolineando quanto sia importante andare a votare per le primarie. La risposta è sempre la stessa: perché non mi dai un fac-simile? Amici tutti sappiamo che in Campania le cose non vanno come dovrebbero. La Campania, anzi l’Irpinia è la terra della casta per eccellenza. Non vorrei che qualcuno stia facendo di tutto per far partecipare solo gli apparati di partito e i servi sciocchi di sempre. Le manovre e le manovrine dei caudatari posizionati negli incroci dell’apparato tecnico-organizzativo di queste primarie, stanno rendendo soffocante e difficile la esecuzione degli adempimenti tecnici che hanno già determinato, per ciò che riguarda le nostre liste, un grave ritardo nella stampa dei fac – simili delle schede che ci riguardano. Forse che non si vuole la partecipazione popolare? Ho letto sul mattino del 6 c.m. che ad Acerra un autorevole leader del nascente P. D. ha detto:”Chi contesta il potere lo vorrebbe per fare gli stessi errori di chi ce l’ha. Noi che vorremmo conservarlo abbiamo capito invece che il potere va cambiato”. Cosa significa va cambiato? Forse voleva dire va triplicato o cosa. Si può ancora pensare di far presa sull’elettorato con queste battute? Al posto di navigare nell’iperuranio e pontificare, perché non si comincia a pensare di restituire la giusta dignità a questa provincia e alla sua gente, di dare opportunità ai suoi giovani?
Amici ora tocca a voi. Se è vero che siete stanchi di questo sistema, il 14 ottobre avete l’opportunità di cambiare. Non fatevi abbindolare dalle vane e false promesse . Siate coraggiosi la vostra vittoria sarà la nostra vittoria . Noi riformisti coraggiosi insieme a voi e ai vostri figli possiamo pensare di affrontare il domani per il bene della nostra Provincia e della nostra Regione.

Rita Caronia

Posted in Politica | 5 Comments »

Il Partito Democratico

Posted by Antonio su ottobre 9, 2007

di Gianvincenzo Savignano 

 

La discussione sulla nascita del Partito Democratico è tanto impegnativa da poter indurre in contraddizione. Come giovani che hanno la passione per la politica vorremmo provare a correre tale rischio e far sentire anche le nostre idee in questa fase decisiva per la genesi del PD. Riteniamo che questo momento sia fondamentale per la nascita e il successivo sviluppo di una politica adeguata a rispondere alle esigenze della gente. Una politica trasparente,leale, coerente e che,soprattutto, possa dare nuova linfa e slancio al recupero del rapporto con la società civile ed in particolare con gli elettori.

Notiamo in questa fase la presenza di due diversi orientamenti sul PD. Da un lato il PD così come ci è stato descritto sinora, un contenitore vuoto che non consentirebbe di bypassare la crisi che dal 1994 ad oggi attanaglia la politica. Un partito che nasce e non si sa perché nasce. Dall’altro lato, la necessità di superare alcune contraddizioni proprie della politica italiana attraverso un partito nuovo,un partito delle identità plurali della piena rappresentanza e partecipazione. Un partito che sappia dare risposte ai bisogni della gente,che assicuri stabilità e governabilità ai territori e al Paese.

Vorremmo provare a spiegare le ragioni che a nostro parere dovrebbero spingere i giovani ad impegnarsi in politica ed essere protagonisti di questo momento di svolta per il sistema politico italiano. Noi riformisti-coraggiosi non riteniamo opportuno lasciarci andare all’idea qualunquista che potrebbe indurci a dire: “siccome le cose vanno sempre così, tanto vale la pena non impegnarsi e lasciar perdere tutto”. Né tanto meno riteniamo percorribile la strada dell’ideale rivoluzionario per attuare un cambiamento profondo delle nostre istituzioni e della nostra società civile. La storia ha decretato il “fallimento” di quell’idea o comunque l’impossibilità di raggiungerla. Per questo riteniamo preferibile che i giovani assumano la consapevolezza di poter concorrere a determinare delle scelte positive per la propria comunità. Una partecipazione che non sia soltanto di facciata o simulata ma effettiva, piena e convinta. Solo in questo modo si potrebbe superare la crisi nel rapporto tra elettore ed eletto. Crisi di rappresentanza che sembrerebbe superabile o comunque attenuata attraverso un nuovo meccanismo di selezione della classe dirigente:le primarie. Primarie da intendersi non come deriva plebiscitaria,ma come momento convinto di presentazione di un programma politico da realizzare nel breve e lungo periodo. Un programma che dovrebbe dar risposte concrete in merito a problemi che da anni affliggono la nostra regione:la perenne emergenza dei rifiuti,il mondo del lavoro,la lotta alla precarietà,la legalità,infrastrutture immateriali (ADSL) ecc. Riteniamo, proprio su quest’ultimo punto, che le strutture legate alla comunicazione tecnologica e la ricerca scientifica potrebbero divenire l’elemento caratterizzante della nostra regione.

Come giovani ci aspettiamo che, sebbene il PD nasca in un contesto rissoso, possa far sì che terminata la fase veramente elettoralistica le coalizioni siano effettivamente tali. Solo in questo modo il nuovo soggetto politico potrà rappresentare,in un quadro più ampio di riforme, un valido strumento a garanzia della stabilità e governabilità del Paese.Vediamo nel PD un partito che consenta alle donne di riscoprire la politica e di renderle protagoniste effettive della vita politico-istituzionale del Paese. Se alla fine degli anni ’70 e fino agli inizi degli anni ’90 una donna,Nilde Iotti,ricopriva la terza carica istituzionale dello Stato non si comprende il perché i partiti,da questo punto di vista, hanno segnato un passo indietro. Ecco perché crediamo che il PD possa dare ai giovani ed alle donne,in particolare,il ruolo che meritano. Proprio per tutti questi motivi crediamo sia necessario non polverizzare il lavoro sin qui svolto che parte dalla costituzione dei “gruppi unici” alla camera dei deputati, dell’Ulivo e che oggi si presenta ai noi come approdo ed al contempo punto di partenza di un percorso nuovo e riformista. Nel riformismo individuiamo la sintesi di diverse radici culturali e politiche che non vanno certo cancellate ma rafforzate i un tronco capace di sostenere la sfida delle riforme.

In ultimo crediamo che la politica quella con la “P” maiuscola debba tendere a costruire una speranza confrontandosi con i mutamenti che attraversano la società sempre più permeata dall’accellerazione dei tempi. La vera sfida della “P”olitica sarà il miglioramento delle condizioni di vita dei consociati (ambiente,innovazione,lavoro) e la ricerca della felicità del vivere in una comunità organizzata che fa dei servizi la sua vera spina dorsale.

Queste ed altre sono le ragioni che ci hanno spinto a scegliere di sostenere Veltroni alla segreteria nazionale e De Franciscis per la segreteria regionale del partito Democratico.

Gianvincenzo Savignano

Posted in Politica | 5 Comments »

Prossimi Appuntamenti

Posted by Antonio su ottobre 9, 2007


Oggi 9.10.2007 alle ore 18.00 i Riformisti Coraggiosi di Maselli incontrano gli elettori ad Atripalda con i candidati e con il capolista Prof. Volino e Dr.ssa Rita Caronia

Mercoledì 10.10.2007 alle ore 20.00 i Riformisti Coraggiosi incontrano gli elettori e simpatizzanti nel Comune di Quindici. Intervengono il leader Maselli, il capolista Prof. Volino e i candidati tutti

Giovedì 11.10.2007 alle ore 18.00 incontro dei Riformisti Coraggiosi a San Martino Valle Caudina. Maselli si confronta con amministratori locali ed elettori.

Partecipate alla discussione!

Posted in Eventi | Leave a Comment »

Apertura della Campagna elettorale per le primarie del 14 ottobre – I video

Posted by Antonio su ottobre 9, 2007

Pubblichiamo i video con i servizi e le interviste sulla manifestazione di apertura della campagna elettorale ad Avellino.

Lasciate le vostre impressioni

L’intervista a Franco Maselli e Sandro De Franciscis:

Il servizio sulla manifestazione:


Non dimenticate di visitare la sezione con i candidati del gruppo dei Riformisti Coraggiosi Irpini

Stay tuned

Posted in Eventi | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Aperta la sezione “I nostri Candidati”

Posted by Antonio su ottobre 8, 2007

Dal menu in alto potrete accedere alla sezione “I nostri Candidati” con il dettaglio delle persone e delle schede elettorali che fanno riferimento al gruppo dei Riformisti Coraggiosi

Posted in Sito | 2 Comments »